"Champagne for my real friends. Real pain for my sham friends" (used as early as 1860 in the book The Perfect Gentleman. Famously used by painter Francis Bacon)



giovedì 16 maggio 2013

PAOLO VILLAGGIO: “PDM” (Sketches series - 2)


PAOLO VILLAGGIO: “PDM”
(Sketches series - 2)

 
Vestiti da felici” con la paura di essere invisibili ([1]).
 
Paolo Villaggio occorre digerirlo. In quanto certe sue apparizioni sono più che disdicevoli, come quella in una serie (potrebbero essere anche più di una) televisiva di Carabinieri.
 
Superato il problema dei ruoli “da vergognarsi”, si tratta di persona molto intelligente.
Si pone quindi un altro problema: Villaggio racconta sempre le stesse cose, spesso in quanto le domande cui deve rispondere sono sempre uguali, talvolta in quanto i pensieri migliori di una persona non sono infiniti.
 
Cercate il suo libro Vita, morte e miracoli di un pezzo di merda ([2]) e dovreste soddisfare la vostra necessità di parola stampata.
Per la televisione va meno bene, in quanto al solito la RAI non opera con coscienza.
Quindi invece di poter disporre di registrazioni complete di programmi che hanno fatto la storia non solo della RAI dovete accontentarvi – se lo trovate – del cofanetto libro più DVD intitolato Villaggio sopra citato.
 
 
                                                                                                                      Steg







 

 

ADDENDUM DEL 3 LUGLIO 2017

 
Quando andai a ascoltare (più che vedere) un monologo di Paolo Villaggio, il 17 novembre 2013, al Teatro Nuovo di Milano lo spirito era quello di chi andava ad assistere a un concerto di Johnny Thunders: biglietto comprato con ampio anticipo, e speranza di farcela, lui e il pubblico, ad arrivare a quella data.

 Era una domenica pomeriggio, e in sala escludendo qualche famiglia ero nella fascia di pubblico quasi giovane.
Sala non gremita.

Monologhi talvolta prelevati da qualcuno dei suoi libri. Sberleffi nei confronti del pubblico, scelto di volta in volta (me compreso).

A fine spettacolo, qualcuno andò a salutarlo, io mi feci anche dedicare la mia copia di Vita, morte e miracoli di un pezzo di merda (era un poco stupito, forse).

 

 

                                                                                                                      Steg
 
 
 
© 2013-2017 Steg, Milano, Italia.
Tutti i diritti riservati/All rights reserved. Nessuna parte – incluso il suo titolo – di questa opera e/o la medesima nella sua interezza può essere riprodotta e/od archiviata (anche su sistemi elettronici) per scopi privati e/o riprodotta e/od archiviata per il pubblico senza il preventivo ottenimento, in ciascun caso, dell’espresso consenso scritto dell’autore.
 




[1] Paolo Villaggio, intervista audiovisiva, verosimilmente del 2009, contenuta in Villaggio, Torino, Einaudi, 2009.
[2] Edito da Mondadori.
 


Nessun commento:

Posta un commento