"Champagne for my real friends. Real pain for my sham friends" (used as early as 1860 in the book The Perfect Gentleman. Famously used by painter Francis Bacon)



martedì 4 marzo 2014

PIER VITTORIO TONDELLI (contro i vecchi santini della critica letteraria, una polaroide postmoderna pur se inattuale)


PIER VITTORIO TONDELLI
(contro i vecchi santini della critica letteraria,
una polaroide postmoderna pur se inattuale)

 

Pier Vittorio Tondelli muore di AIDS e “ci frega”.

 

Infatti, come si doleva Enrico Brizzi prima di invecchiare anzitempo, fra i problemi della letteratura italiana contemporanea – a parte gli autori di per se e il photoshop per rendere Edoardo Nesi magro ([1]) – c’è la mancanza di una critica letteraria per lo meno non anziana.

 

PVT era colui di cui avevamo bisogno (quando eravamo giovani noi).
Di più: era anche colui che ci avrebbe dato coloro di cui avremmo avuto bisogno in seguito: “Quando avremo quarant’anni altri uomini più giovani e più validi di noi ci gettino pure nel cestino, come manoscritti inutili” ([2]).
Tondelli era un pazzo che catalogava i giovani come persone minori di 25 anni!

 

PVT scriveva di musica. Anche.
Di quella musica che noi si ascoltava.
Un alieno, dunque.

 

Pertanto, la morte di PVT nel dicembre 1991 (il 16) fu una sciagura.
Anche perché di eredi io non ne vedo ancora.

 

Cosi qualora si voglia, ogni tanto, avere l’opinione (se non il conforto) di una voce autorevole per una scelta ci si appoggia al vuoto.

 

Per diverse ragioni, anche anagrafiche (mie, loro e dei lettori giovani del mio blog), non ritengo Stefano Pistolini e Pietrangelo Buttafuoco sufficienti e/o contemporanei pur apprezzandoli per talune loro opere, più il secondo del primo a cui si deve anche un bel programma televisivo ormai nemmeno più replicato “Questa non è una pipa – Dizionario della modernità” ([3]).

 

Spiacente, post senza soluzioni e/o lieto fine.

 

 

                                                                                                                      Steg

 

 

 

© 2014 Steg E HTTP://STEG-SPEAKERSCORNER.BLOGSPOT.COM/, Milano, Italia.
Tutti i diritti riservati/All rights reserved. Nessuna parte – compreso il suo titolo – di questa opera e/o la medesima nella sua interezza può essere riprodotta e/o archiviata (anche su sistemi elettronici) per scopi privati e/o riprodotta e/o archiviata per il pubblico senza il preventivo ottenimento, in ciascun caso, dell’espresso consenso scritto dell’autore.

 




[1] Vero Signora Elisabetta Sgarbi?
[2] Filippo Tommaso Marinetti, dal “Manifesto del Futurismo”.
In originale “Quand nous aurons quarante ans, que de plus jeunes et plus vaillants que nous veuillent bien nous jeter au panier comme des manuscrits inutiles!” (Le Figaro, Samedi 20 Février 1909).
I due testi non sono perfettamente corrispondenti.
[3] Lo trasmetteva RAI5.

Nessun commento:

Posta un commento